bonus tecnologia
Bonus tecnologia: cosa acquistare e secondo quali criteri per rinnovare gli apparati tecnologici di casa sia per agevolare le proprie attività di smart working che per il proprio tempo libero.
Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Quando parliamo di bonus tecnologia non puoi certamente fare a meno di approfondire la tematica, giacché quest’ultimi ti consentono di ottenere evidenti vantaggi per i tuoi acquisti. In tal caso, parliamo di bonus tecnologia destinati per l’acquisto dei computer e tablet, tv e per l’attività di smartworking.

Bonus tecnologia: come funziona per la tv e smartworking

Per alcuni dei bonus di cui ti parleremo oggi non è richiesto alcun criterio di soglia massima accettabile dell’Isee (indicatore della situazione economica equivalente) e quindi potrai avervi accesso in maniera semplice. Come potrai ben immaginare, quindi, è molto più facile poter avere accesso a questi bonus in tempi più rapidi, giacché la procedura di ottenimento é diventa più stretta.

Bonus tecnologia per acquisto televisione

Iniziamo parlando del bonus destinato all’acquisto della televisione: inizialmente erano stati messi a disposizione solamente 50 euro, con un criterio di Isee inferiore ai 20 mila euro. Fortunatamente, questo criterio è scomparso e si può ottenere il bonus in maniera più semplice e veloce: praticamente, sono stati messi a disposizione ben 100 euro per cambiare tutte quelle televisioni obsolete che potrebbero a breve non trasmettere correttamente i programmi televisivi.

Bonus tecnologia per smart working

Passiamo ora al bonus tecnologia per lo smart working, l’agevolazione fiscale che è stata predisposta per far fronte alle difficoltà avute durante il periodo di pandemia e che è stata prolungata anche a quest’anno. Inizialmente il bonus predisposto era di soli 258 euro, ma successivamente sono stati aumentati a 516 euro. Il bonus tecnologia in questione ha un criterio semplice di accesso, poiché copre tutto quello che serve per poter lavorare comodamente dal proprio domicilio, quindi parliamo di poltrone ergonomiche, scrivanie, lampade e tutto quello che può servire per svolgere la propria mansione. Tieni a mente, però, che la connessione internet per lavorare non è contemplata in questo bonus tecnologia! Stando alle direttive trasmesse sino ad oggi dal Governo, la scadenza di questo bonus è fissata per il 31 dicembre 2021.

Ecco come funziona il bonus tecnologia per pc e tablet

Parliamo ora del bonus per pc e tablet, dispositivi elettronici che sono assai comuni in ogni famiglia e che, grazie a questo bonus, possono essere rinnovati ed aggiornati in men che non si dica. Questo bonus tecnologia per pc arriva fino ad un massimo di 500 euro per l’acquisto di pc e tablet e per la connessione internet: in particolare, 300 euro sono da destinarsi ai dispositivi, mentre 200 euro per la connessione internet di almeno 30 mbps con un contratto di 12 mesi almeno. Purtroppo per questo bonus è stato stabilito un requisito Isee inferiore a 20 mila euro. Questo aiuto è sicuramente perfetto anche per la didattica a distanza, visto che i ragazzi possono studiare direttamente dal proprio pc o tablet, ma anche per altre necessità della famiglia. Oramai, i pc, ma anche i tablet e la connessione internet sono dei veri e propri beni necessari per aver accesso all’informazione e, dunque, è fondamentale che ogni singolo cittadino possa avere accesso a tutto ciò. Da qui la decisione del Governo di aiutare chi non può permettersi comodamente l’acquisto di questi prodotti o servizi.